Cina, terza svalutazione dello yuan Borse asiatiche ed europee in rialzo

Hkg10201919-002-kwyH-U43110106428390Tn-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443

Terza svalutazione dello yuan in tre giorni. Il provvedimento arriva dopo il taglio di martedì 11 agosto del 2% della banda di oscillazione dello yuan rispetto al dollaro, e dopo quello di mercoledì di un altro 1,6% che ha fatto bruciare all’Europa 227 miliardi.

Le rassicurazioni

Dalla banca centrale cinese arrivano rassicurazioni sul fatto che la valuta cinese non andrà incontro a nuovi forti deprezzamenti. Come sostenuto dal vice governatore Yi Gang, l’obiettivo «è quello di lasciare che sia il mercato a decidere il tasso di cambio della valuta cinese e la Pboc si asterrà da interventi regolari sul mercato dei cambi». Il vice governatore ha aggiunto che il cambio lo yuan verrà mantenuto ad un livello «più o meno stabile» e «ragionevole». Il responsabile del dipartimento monetario Zhang Xiaohu ha affermato che la banca ha intenzione di aprire a «selezionate» solo sul mercato «offshore».

La reazione delle Borse

Il Nikkei giapponese ha assorbito il colpo e, dopo un’incertezza iniziale, ha terminato gli scambi con un rialzo dello 0,99%. L’indice rimbalza e recupera 202,78 punti fino ad attestarsi a quota 20.595,55. Il Kospi sudcoreano è cresciuto dello 0,4%, mentre l’Hang Seng di Hong Kong ha guadagnato lo 0,3. Lieve rimbalzo anche per Sydney (+0,12%), più decisa la Borsa di Singapore (+1,17).

L’Europa apre in rialzo

Le principali Borse europee hanno aperto gli scambi in rialzo: a Francoforte il Dax segna un progresso dell’1,6% muovendosi in area 11100 punti. Bene anche Parigi, dove il Cac40 guadagna l’1,82%, e Londra con il Ftse 100 che sale dello 0,80%. A Piazza Affari l’indice Ftse Mib fa segnare un guadagno dell’1,58% a 23.362 punti.

Questo contenuto é riservato ai soli iscritti. Se sei già registrato esegui l’accesso. I nuovi utenti possono registrarsi usando il form sottostante.

Sei già registrato? Autenticati
 Ricordami  
Registrazione nuovo utente
*Campo obbligatorio
Powered by WP-Members